Bottled Instinct: la prima birra fatta con batteri vaginali

Bottled Instinct: la prima birra fatta con batteri vaginali

622

‘’Immagina la donna dei tuoi sogni, il suo charm, la sua sensualità, la sua passione…Prova ad assaporarla, a sentire il suo profumo, ascoltare la sua voce”. Così inizia la presentazione di questo video per la sponsorizzazione della prima birra, udite udite, vaginale. Si chiama Bottled Instinct e sarà realizzata con estratti e aromi di batteri vaginali. Ma non batteri vaginali qualsiasi, batteri della vagina della modella ceca Alexandra Brendlova. La birra è stata ideata e realizzata dalla start-up ‘’The Order of Yoni’’ i cui fondatori hanno detto chiaro e tondo che la birra cattura l’essenza della femminilità. Ma come è fatta? I batteri vengon oprelevati dalla vagina della modella tramite uno stick ginecologico, vengono isolati, ripuliti, moltiplicati in laboratorio e uniti a tutti gli altri ingredienti della birra. Addirittura è possibile finanziare il progetto: chi donerà 39€, riceverà un buono per una birra e un bicchiere. Con cifre minori si otterrà il poster della modella. Con 49€ The Orde of Yoni creerà una birra speciale fatta con la vagina di qualunque donna. Siamo arrivati al limite?